GlobalVoices in Per saperne di più »

Taiwan: una “patria senza nucleare”?

Ogni anno, i taiwanesi si riuniscono intorno al Taipei 101 [it], il grattacielo più alto di Taiwan, per vedere i fuochi d'artificio e festeggiare l'arrivo del nuovo anno.

Quest'anno i festeggiamenti sono stati particolarmente speciali, poiché popolari cantanti e attivisti ambientali e giovanili hanno lavorato insieme per presentare una patria senza il nucleare, come desiderio comune del popolo [zh, come gli altri link, eccetto ove diversamente segnalato] per il 2013. I cantanti si sono esibiti nelle feste per il nuovo anno e hanno cantato canzoni contro il nucleare. I gruppi di attivisti ambientali hanno organizzato una campagna di firme per costruire tra i taiwanesi un consenso verso una politica anti-nucleare.

L'azione più appariscente, però, è stata organizzata da alcuni attivisti giovanili sulla rete Citizens No Nuke, che ha proiettato un simbolo anti-nucleare sul Taipei 101 proprio durante gli annuali fuochi d'artificio. In seguito hanno caricato la loro azione su Youtube.

Ecco la spiegazione dell'iniziativa, ripresa dal sito web del gruppo:

Taiwan fa fronte a un rischio vitale poiché due centrali nucleari, NPP1 e NPP2, il cui coefficiente di resistenza sismica è stato stimato essere molto minore di quello della centrale di Fukushima Daiichi NPP, sono situate lungo la zona della faglia sismica dell'arco vulcanico… Secondo il ricercatore di energia nucleare Koide Hiroaki, se i materiali radioattivi della centrale NPP4 Taiwan fossero rilasciati, l'esposizione nella regione settentrionale causerebbe 30.000 morti immediate oltre che malattie croniche e tumori in 7 milioni di residenti. I materiali radioattivi si espanderebbero attraverso le correnti marine e l'atmosfera, portando il disastro anche nei Paesi vicini e alla fine in tutto il mondo. Ogni persona al mondo condivide inevitabilmente i rischi e le conseguenze della tecnologia nucleare.

Senza curarsi dei dibattiti e delle ansie dei cittadini o delle problematiche tecniche della sicurezza e dell'amministrazione, le autorità non hanno chiarito il problema senza determinare la propria responsabilità. Il malcontento per questa situazione ha raggiunto un punto critico.

È ora di porre fine al tecnopolio… senza dolori e spargimenti di sangue, dichiariamo che Taiwan è una nazione democratica, in cui la nostra volontà non deve essere dominata dall'uno per cento di privilegiati. E senza la responsabilità del nostro governo verso gli esseri che vivono sulla Terra, il restante 99% si unirà e si muoverà per i propri diritti.

Siamo noi il 99%, e alla fine ci vedrete.

Il simbolo anti-nucleare proiettato sul Taipei 101.

Il simbolo anti-nucleare proiettato sul Taipei 101. Immagine di Citizens Nonuke.

Il video di YouTube rivela diversi commenti. ksutgman ha trovato l'azione molto significativa:

謝謝 好感動 這比101煙火 好看精彩100萬倍

Grazie. Sono commosso. Questa cosa è un milione di volte più favolosa dei fuochi d'artificio del Taipei 101!

Mentre alcune persone hanno trovato che quel simbolo simile a un alieno abbia rovinato i fuochi d'artificio, 朱想容 ha detto:

惶恐這個反核標誌,卻不去反思台灣的核電多可怕,我該說什麼呢?

Se avete paura di questo simbolo anti-nucleare ma non pensate ai pericoli delle centrali nucleari a Taiwan, cosa posso dire?

Sebbene molti cittadini siano stati entusiasti dell'azione, l'amministrazione del Taipei 101 non ne è stata affatto contenta e sta pensando di muovere un'azione legale contro gli attivisti. Sophia Hong ha fatto notare che mentre la proiezione di un immagine che non fa male a nessuno può causare disturbi ad altri, la gente dovrebbe prestare più attenzione al popolo Tao [en], che ha vissuto con le scorie nucleari per più di 30 anni:

Il simbolo anti-nucleare proiettato sul Taipei 101.

Il simbolo anti-nucleare proiettato sul Taipei 101. Immagine di Citizens Nonuke.

你覺得核廢料那些玩意是合理應該出現在別人的島上,讓別人生活何止充滿惶恐,他們一輩子要面對的是健康上的恐懼!!!!

Credete che sia ragionevole che qualcosa come delle scorie nucleari siano presenti su un'isola di un altro popolo? Le scorie nucleari non riempiono solo la loro vita di paura, ma gli fanno fronteggiare rischi di salute per l'intera durata della loro esistenza!!!!

Taiwan è pronta a diventare una nazione senza nucleare? Il 9 gennaio 2013 il Dipartimento Legislativo inizierà a esaminare il decreto legge sulla promozione di una patria senza nucleare, che fu proposto nel 2005. Se questo decreto legge dovesse passare, i tre impianti nucleari presenti a Taiwan cesseranno di operare non appena la loro vita utile sarà conclusa, mentre verrà bloccata la costruzione della quarta centrale nucleare taiwanese.

Attualmente i cittadini che risentono direttamente [en] della costruzione della quarta centrale nucleare stanno spingendo per un referendum che fermi la sua costruzione nel 2013.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.


regioni del mondo

paesi

lingue