GlobalVoices in Per saperne di più »

Desarrollando América Latina: open data e informatica sociale

Technology for Transparency Network Questo post fa parte del Technology for Transparency Network, progetto su tecnologie mirate a promuovere trasparenza e partecipazione civica nel mondo. tutti gli articoli

Desarrollando América Latina

Recentemente avevamo segnalato [es, come tutti gli altri link eccetto ove diversamente indicato] l'evento Desarrollando América Latina #DAL, incontro pubblico che nell'universo informatico prende il nome di hackathon [en], dove esperti e programmatori provenienti da Argentina, Brasile, Cile, Messico, Perù e Uruguay, si erano ritrovati in sedi dei sei Paesi per sviluppare applicativi  da utilizzare in materia di istruzione, sicurezza e bilancio statale. È ora il momento di tirare le somme.

La Fundación Ciudadano Inteligente [organizzazione sociale senza scopo di lucro che promuove la partecipazione attiva e responsabile dei cittadini tramite nuove tecnologie e accesso all'informazione] che ha curato l'evento, ha riconosciuto sia vincitori generali e nazionali sia a livello locale, in modo che la competitività in ogni regione fosse un ulteriore ingrediente alla sfida di riuscire a completare, in un lasso di tempo limitato, applicativi utili a partire dagli open data esistenti.

Alcuni dei partecipanti della squadra messicana. Foto di Desarrollando América Latina.

Alcuni dei partecipanti della squadra messicana. Foto di Desarrollando América Latina.

Ecco cosa scrivono i blog CitiVox [en] e OpenDataMx riguardo l'evento svoltosi in Messico:

Participaron poco menos de 50 jóvenes, de varios estados de la república, desde Sonora hasta Oaxaca. Se formaron diez equipos que trabajaron en 30 horas en diversos temas, desde seguridad pública hasta la transparencia de la nómina estatal. Finalmente presentaron sus proyectos ante un jurado formado por Mónica Aspe (Coordinación de la Sociedad de la Información y el Conocimiento, SCT), Eric Gundersen (Seed Development) y Andrés Lajous (revista Nexos). Después de escuchar las presentaciones de los equipos y de deliberar se anunció que el segundo lugar sería para el proyecto Nuestra Info por su vanguardia y potencial para presentar datos públicos difíciles de accesar. El primer lugar fue para Xmatch por hacer accesible la información y la visualización comparativa de datos en mapas.

Hanno partecipato poco meno di 50 giovani, provenienti dai diversi Stati, da Sonora a Oaxaca che, organizzati in dieci squadre, lavorando per trenta ore su diversi temi, dalla sicurezza pubblica alla trasparenza degli stipendi statali. Alla fine hanno presentato i loro progetti davanti a una giuria formata da Mónica Aspe (Coordinación de la Sociedad de la Información y el Conocimiento, SCT) [organo del Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni messicano che si occupa dello sviluppo di un sistema di e-government], Eric Gundersen (Development Seed) [associazione che usa gli open data esistenti per implementare progetti tecnologici utilizzabili nel settore pubblico e privato] e Andrés Lajous (Nexos) [trentennale rivista messicana culturale e politica]. Dopo aver ascoltato le presentazioni dei diversi gruppi, la giuria deliberò che il progetto Nuestra Info si era aggiudicato il secondo posto per la sua originalità e la sua capacità di presentare dati pubblici quasi inaccesibili. Il primo posto è stato di Xmatch per aver reso accessibile l'informazione e la visualizzazione dei dati in mappe comparative.

Il blog Fayerwayer riporta, invece, ciò che riguarda la partecipazione cilena:

En Chile, el evento [...] se llevó a cabo en la Universidad Adolfo Ibáñez, concluyendo con la presentación de nueve proyectos de Santiago y cuatro de Temuco. [...] Los tres primeros lugares fueron:

  • Proyecto “Escuela Popular”: desarrollado por los ucranianos residentes en Chile Oleh Burkhay y Nadiia Vasylchenko, se trata de un portal que permita tener información actualizada y profunda de los colegios y escuelas del país. [...] permite a las personas entregar puntos según diferentes indicadores a cada colegio, y comentar respecto al mismo, entregando mejor información a los padres que estén buscando la mejor alternativa.
  • Proyecto “Presupuéstate”: [...] busca proyectar cuánto necesitan ahorrar a largo plazo los padres de un estudiante para pagar la universidad del hijo. La aplicación hace el cálculo según el sueldo de la persona, mostrando una proyección de los aranceles según carrera. También hace recomendaciones de qué colegios pueden servirle al alumno para entrar a la carrera que quiere, según los puntajes PSU [Prueba de Selección Universitaria] de corte de cada carrera.
  • Proyecto “Punto Seguro”: es una plataforma donde las personas de un barrio pueden marcar en el mapa un lugar de conflicto (donde ocurren robos, violencia, etc) y generar una discusión con los vecinos donde dar ideas sobre cómo combatir esa situación (instalar luminarias, organizar sistemas de alarma entre vecinos, etc).

In Cile, l'evento [...] è stato realizzato nell’ Universidad Adolfo Ibáñez e sono stati presentati nove progetti da gruppi di Santiago e quattro di Temuco. [...] Il podio era occupato da tre squadre:

  • Progetto “Escuela Popular”: sviluppato dagli ucraini Oleh Burkhay e Nadiia Vasylchenko residenti in Cile, si tratta di un portale che fornisce informazioni aggiornate e dettagliate riguardo le scuole del paese. [...] Permette di assegnare, secondo indicatori differenti, un punteggio a ogni scuola e di commentare i vari punteggi, in modo da informare nel migliore dei modi i genitori che cercano la migliore opzione.
  • Progetto “Presupuéstate”: [...] cerca di calcolare la somma che i genitori devono risparmiare, a lungo termine, per sostenere economicamente un figlio iscritto all'università. L'applicazione calcola tenendo conto del reddito della persona e mostra un prospetto delle tasse universitarie a seconda del percorso scelto. Inoltre, segnala le scuole che possono aiutare l'alunno ad entrare nel percorso universitario desiderato, secondo i punteggi PSU [Prueba de Selección Universitaria, test di ammissione alle università cilene] minimi richiesti da ogni corso di laurea.
  • Progetto “Punto Seguro”: è una piattaforma in cui le persone di un quartiere possono segnalare sulla cartina un luogo rischioso (dove accadono rapine, violenze, ecc.) e dare vita a discussioni con i vicini in cui si cercano soluzioni per combattere queste situazioni (installare lampioni, organizzare sistemi di allarme tra i vicini, ecc.).
Alcuni dei partecipanti delle squadre peruviane. Foto di Maru Panta/Escuelab.

Alcuni dei partecipanti all'evento peruviano. Foto di Maru Panta/Escuelab.

Per quanto riguarda il Perù, Escuelab scrive a proposito dei vincitori tra i 12 gruppi partecipanti (Juan Arellano, autore del post originale, faceva parte della giuria di Desarrollando América Latina a Lima):

El jurado otorgó el primer lugar al grupo #OTA por el proyecto Quiero Ir! que mediante un punto de inicio indicado manualmente o usando el GPS muestra en un mapa las rutas (líneas de transporte público) que llevan al usuario hasta el destino seleccionado. La aplicación ofrece además información referente a la empresa de transporte (número de ruta, distrito inicial, distrito final, etc) así como una foto referencial de la unidad.

En segundo lugar se eligió al equipo SEUSS. Su aplicación presupuestando.pe, brinda información de manera dinámica acerca de los indicadores presupuestales de los gobiernos regionales y locales proporcionando un fácil acceso a la información incentivando la participación ciudadana. (Presupuesto a nivel nacional). El proyecto se puede ver aquí: http://bibliotecuss.iideasperu.org/presupuestando/

En tercer lugar se eligió a ¡Salvemos las Huacas!, una plataforma web de mapeo ciudadano orientada a la defensa, conservación y protección del patrimonio arqueológico ante la amenaza del desborde urbano en nuestra ciudad.

La giuria ha assegnato il primo posto al gruppo #OTA per il progetto Quiero Ir! che, attraverso un punto di partenza indicato manualmente o tramite il GPS, mostra una mappa dei percorsi (linee del trasporto pubblico) che portano l'utente al punto di arrivo selezionato. L'applicazione, inoltre, offre informazioni riguardo il percorso (numero della linea, capolinea iniziale e finale, ecc.) e un'immagine del mezzo di trasporto.
Al secondo posto troviamo la squadra SEUSS. La sua applicazione presupuestando.pe fornisce in maniera dinamica informazioni riguardo gli indicatori di budget dei governi regionali e locali, offrendo un accesso immediato all'informazione e incentivando la partecipazione dei cittadini. (Bilancio nazionale). Il progetto è disponibile qui: http://bibliotecuss.iideasperu.org/presupuestando/
Al terzo posto il progetto ¡Salvemos las Huacas!, una piattaforma web che ha lo scopo di difendere, conservare e proteggere il patrimonio archeologico dalla minaccia della vertiginosa crescita urbana a Lima.

In Argentina, i progetti vincitori sono: 1- Del boletin, 2 – Datos Universitarios y 3 – Qué Sabemos de?; in Brasile, è stato segnalato come vincitore il progetto Onde Acontece?. Infine, in Uruguay, hanno vinto i seguenti progetti: 1 – Gobierno transparente, 2 – Reporte de Mapas, 3 – Moña Azul. Al termine delle selezioni, gli organizzatori di Desarrollando América Latina hanno annunciato gli vincitori a livello nazionale:

1. Brasile – Onde Acontece. Squadra: São Paulo Perl Mongers. Team Leader: Thaigo Rondon.

2. Cile – Escuela Popular. Squadra: Oleyna. Team leader: Oleh Burkay.

3. Uruguay – Moña Azul. Squadra: Moñita Azul. Team leader: Fernando Briano.

Gli organizzatori aggiungono inoltre che “programmatori, disegner, ingegneri ed esperti nei campi più disparati, hanno dato una lezione al mondo. Non esistono frontiere quando si tratta di risolvere i problemi reali dei nostri Paesi, non esistono nazionalità quando si tratta di trovare soluzioni a problemi che uniscono noi sudamericani.”

Mappa degli incidenti stradali a Montevideo

Mappa degli incidenti stradali a Montevideo. Foto di Desarrollando América Latina.

Alcuni dei programmatori che hanno partecipato all'evento hanno pubblicato le loro impressioni nei loro blog. Per esempio Francisco Castro, programmatore uruguaiano, commenta riguardo il progetto nel quale ha collaborato:

Estuve participando en un grupo que busca acceder a la gente de “a pie” la información del parlamento. Datos interesantes, como las asistencias, los proyectos que presenta cada parlamentario; tanto los gastos suntuosos, como los pedidos de informes que estos parlamentarios realizan a las diversas dependencias del estado; … Transparencia. Darle al público también la posibilidad de opinar al respecto de cada asunto, de que la gente pueda indicar qué temas le interesan, y así informarse cada vez que se presenten proyectos, notas, etc… al respecto.

Ho partecipato a un gruppo che cerca di aiutare i comuni mortali ad accedere alle informazioni del parlamento. Dati interessanti, come gli aiuti, i progetti presentati da ogni parlamentare; dagli sprechi ingenti alle proposte legislative che questi parlamentari realizzano nei vari dipartimenti statali; …Trasparenza. Dare al pubblico anche la possibilità di scambiare opinioni rispetto a ogni tema, di indicare quali temi sono ritenuti piu interessanti e così essere informati ogni volta che si presentano progetti, note, ecc. al riguardo.

Sylvia, del blog uruguyano El mundo frente al marsegnala:

  • Todas las pilas para aprender rápido y bien otros lenguajes como Java y Python. Yo sólo soy estudiante de UTU y mi intención al ir fue la de aprender y no la de ganar. Ahora, que voy a tener un premio entre manos, las ganas de superarme más allá del curso que hago son muy fuertes.
  • Darse cuenta que con la informática también se puede ayudar en problemas diarios y en temas sociales. Sólo es cuestión de pensarlo y encontrarle la vuelta.
  • La carica per imparare rapidamante e bene altri linguaggi, come quello Java e il Python. Io studio all'UTU [Universidad del Trabajo de Uruguay] e partecipando all'evento volevo solo imparare, non certo vincere. Ora che ho un premio tra le mani, la voglia di superarmi e andare oltre il corso che faccio è molto forte.
  • Accorgersi che con l'informatica si possono risolvere problemi quotidiani e temi sociali. È solo una questione di pensarci e trovare il modo giusto.

Anche l'uruguaiano Fernando Briano, nel suo blog Picando Código, racconta:

Me alegro de haber podido aportar mi granito de arena en algo mucho más grande que cada uno de los participantes, pero realizado con el trabajo colaborativo de todos.[...] Sabemos que estos proyectos, así como los proyectos de otros países, se segurián desarrollando. Próximamente habrán más hackatones de este estilo, donde espero ver más gente participando. Personalmente hoy estuve trabajando un poco en procesamiento de datos xls, ods y Google docs, y sé que Juan Manuel iba a mirar cosas de OCR para PDF y Fran estuvo mirando DJango (por influencia directa del evento). Sé que los demás equipos también piensan seguir el desarrollo, lo que marca el inicio de esta nueva etapa que comentaba. No hay que perder el impulso

Sono felice di aver potuto fare la mia parte in qualcosa di più grande che non si limita al lavoro individuale, ma a un qualcosa realizzato con la collaborazione di tutti. [...] Si sa che questi progetti, così come i progetti di altri paesi, continueranno a svilupparsi. In futuro ci saranno più hackathons di questo tipo, dove spero di vedere sempre più gente partecipare. Oggi ho lavorato un pò sul processamento di dati xls, ods e Google docs, e so che Juan Manuel avrebbe cercato informazioni sul riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) per documenti in PDF e Fran avrebbe cercato informazioni su DJango (grazie all'influenza diretta dell'evento) [DJango è una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni web, scritto in linguaggio Python].
Presentazione di una delle squadre messicane. Foto de Desarrollando América Latina.

Presentazione di un progetto messicano. Foto di Desarrollando América Latina.

Questo evento è servito sia per promuovere nelle regioni interessate gli ‘hackathon’ e il cosidetto social hackerism, sia per accomunare persone con diversi background in pratiche sull'uso degli open data [it].

Questo può essere un buon punto di partenza, sia per creare risposte simili o attività più ambiziose da parte delle organizzazioni della società civile interessate in queste questioni, sia per la semplice diffusione di concetti quali open data, e-government e uso dell'informatica a scopo sociale tra i programmatori degli Stati coinvolti e altri interessati. La speranza è che certe iniziative ora possano diffondersi anche negli altri Paesi dell'America Latina.

[ Post originale pubblicato sul blog personale di Juan Arellano. ]

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.


regioni del mondo

paesi

lingue