Secondo Stefano Femminis (popoli.info [it]), in materia di immigrazione l'attuale governo Monti ha dimostrato più parole che fatti nuovi, e sottolinea [it] che:

I Cie restano ciò che erano un anno fa: costose e inutili “discariche umane”, che di fatto funzionano come carceri pur ospitando persone che non hanno commesso alcun reato, se non l’essere prive di documenti in regola. La legge sulla cittadinanza si ostina a considerare immigrate centinaia di migliaia di persone che non sono mai immigrate da nessun Paese: sono i 705mila minori, figli di genitori stranieri ma nati in Italia, cresciuti qui, compagni di studi e di giochi di altri bambini in nulla diversi da loro, se non nei diritti.