See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Corea del Sud: neo-Presidente la figlia dell'ex dittatore

Il 19 dicembre scorso, Park Geun-hye è stata eletta presidente della Corea del Sud [en, come i link successivi, eccetto ove diversamente indicato]. Park Geun-hye è membro del partito Saenuri e figlia dell'ex dittatore Park Chung-hee.

Nonostante Park sia riuscita a farsi elleggere come la prima donna presidente in un società rigorosamnte patriarcale, i giovani progressisti e attivisti si sono opposti strenuamente alla sua candidatura a causa della pessima reputazione del suo partito, considerato corrotto e  per via del suo vago e incurante atteggiamento di condanna [it] sul periodo di dittatura del padre. Quest'ultimo, Park Chung-hee, è  stata una delle figure più controverse della storia moderna del Paese – per il suo governo autoritario e per il rapido sviluppo economico sotto la sua dittatura.

La concitata campagna, la netta divisione degli elettori su molti temi e il sostegno dato ai partiti ha evidenziato il capillare ruolo della politica nel Paese. La corsa presidenziale è stata molto serrata, ed è stato difficile fare previsioni sull'esito anche dopo molte ore dalle proiezioni finali.

Park Geun-hye during campaign

Park Geun-hye durante la campagna elettorale, Caricata su Flickr dall'utente 박근혜 공식앨범 (CC 2.0 BY-NC-SA)

Parecchi netizen locali hanno accusato le maggiori reti TV nazionali di aver sostenuto Park per molti mesi, oltre allo scarso spazio dedicato alle vicende storiche inerenti alla dittatura del padre, durante la campagna elettorale. I netizen hanno evidenziato come invece le testate straniere hanno sempre fatto riferimento al padre di Park, ogni volta che hanno parlato di lei. ‏@comeback_mj23 sottolinea:

잠들기 전에 우리나라 대선에 관한 외신(BBC, CNN, NYT 등..) 기사를 훑어보고 있는데… 공통적으로 쓰이는 한 문장이 너무 선명하게 보인다. 굳이 언급할 필요가 없는 바로 그 문장… 과연 그 분이 스스로 굴레를 벗어던질 수 있을까?

Prima di andare a letto, ho controllato su internet come i media esteri hanno riportato la notizia e ho letto i titoli delle prime pagine che si occupavano delle elezioni residenziali (come la BBC, la CNN, il NYT etc..) Non posso fare a meno di notare le uniche frasi che questi titoli hanno i comune. Non farebbe meglio a sbarazzarsi di questo “titolo”? [in riferimento al fatto che Park è la figlia del dittatore]

@aannyeong evidenzia [ko] come Lee Jung-hee, [en] la candidata rivale che ha battuto Park durante il dibattito presidenziale su quasi ogni domanda, si è tuttavia ritirata presto dalla corsa presidenziale.

[...] 이정희는 여태 한국 사회와 언론이 썩혀두면서 아무도 건드릴 생각도 못했던 걸 들춰냈다. 심지어 당사자 앞에서. 더군다나 공중파 대선토론에서. 그걸 보고 듣고도 사람들이 깨달음이 없었다는 게 슬프다.

Lee Jung-hee è stata in grado di confrontarsi con qualcosa che la società coreana e i media non avevano mai osato affrontare–durante la diretta  del dibattito presidenziale andato in onda su Network TV. È così triste che la gente non abbia fatto la scelta giusta persino dopo aver guardato il dibattito.

@kbsmuckraker aggiunge [ko]:

사실 이번 대선결과는 예정된 것이었다. 지상파와 조중동 등 여론시장을 지배하는 주류매체가 일방적으로 박근혜를 지원하는 상황에서 다른 결과를 이끌어내긴 힘들었다. 이런 수구 권언복합구도를 깨지 않으면 앞으로도 어렵다.

Il risultato delle elezioni presidenziali ha confermato le previsioni. In un contesto in cui Network TV e  Cho-Joong-Dong [acronimo per le tre maggiori testate nazionali, una combinazione dei nomi Chosun, Joongang e Donga] dominano il dibattito e sostengono massicciamente Park, era improbabile aspettarsi un risultato diverso. Se noi non riusciamo  bloccare l'influenza dei media conservatori, continueremo a dover far fronte a questa situazione in futuro.

@stpstp919 fa riferimento [ko] a un tweet che evidenziava il modo in cui i leader dei tre Paesi asiatici mantengono le redini del potere per generazioni.

유미리 트위터 “한국대선에서 박근혜가 승리하면,박정희 대통령의 딸과 김일성주석의 손자와 기시 노부스케 총리의 손자가 맞서게 된다.”

Yumuri, nel suo tweet spiegava: “Se Park vince nelle elezioni presidenziali in Corea del Sud, presto vedremo la figlia di Park Chung-Hee confrontarsi con il nipote di Kim Il-sung (in Corea del Nord) e il nipote di Nobusuke Kishi (riferendosi a Shinzo Abe) nello scacchiere diplomatico”.

Moon Jae-In during campaign

Moon Jae-in, candidato presidenziale del principale partito di opposizione (Democratic United Party), durante la campagna elettorale (moonjaein su Flick, CC 2.0 BY-NC-ND).

Questa elezione ha fatto registrare un numero record di votanti, il 75.8% [ko], cifra più alta registrata nell'ultimo decennio. @realolol sottolinea questo [ko] aspetto:

한 사이트에서 봤던 인상 깊은 글. “이번 투표율이 높았던건 그만큼 국민들이 깨어 있다는 걸 의미하지만 단기간에 그렇게 올랐다는건 지난 대선과 이번 대선간의 빈 공백의 기간동안 국민들이 불만이 많았거나 살기 어려웠단걸 뜻하지”

Ho appreso questo dato sorprendente su un sito internet. Il fatto che l'affluenza sia stata così alta è indicativo del fatto che la gente si interesse sempre di più alla politica. Tuttavia, va detto, che questo trend fa capire che un aumento così netto sia sintomatico del fatto che la gente sia stufa e abbia passato un brutto periodo dall'ultima elezione presidenziale fino adesso.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.