GlobalVoices in Per saperne di più »

Ghana: intervista con la deputata Agnes Chigabatia

Le donne hanno fatto molti e considerevoli sforzi per ritagliarsi uno spazio nella politica ghanese. Ghana Decides, un progetto indipendente che vuole informare tramite i social media, per far sì che le elezioni del 2012 siano libere, eque e sicure, propone una descrizione del profilo della candidata  Agnes Chigabatia – già membro del parlamento della circoscrizione di Builsa North nel Quarto Parlamento della Quarta Repubblica dal 7 gennaio 2005 al 7 gennaio 2009 e viceministro della regione dell'Upper East dal 2005 al gennaio 2009. Ghana Decides è un'iniziativa della comunità raccoltasi sotto Blogging Ghana.

La politica ghanese Agnes Chigabatia. Foto gentilmente concessa da ghanadecides.com

Il post racconta la storia di Agnes e spiega cosa l'ha spinta a entrare in politica:

Cresciuta nel Ghana settentrionale, ha potuto toccare con mano la sofferenza della gente, soprattutto delle giovani donne che vivono in zone rurali a cui serviva una piccola spinta per fare la differenza a casa loro e nelle loro comunità. Con le risorse a sua disposizione, si è iscritta alla Builsa Ladies Association (Associazione delle donne di Builsa) ad Accra e, dopo un duro lavoro, riuscì a farsi eleggere presidente dell'associazione nel 1995. Nel 2002 fondò una filiale della Builsa Ladies Association a Bolgatanga, nella regione dell'Upper East e contribuì a creare la Top Ladies Association che si prefiggeva di riunire le donne delle zone di Kasena/Nankana, nel Ghana settentrionale.

Il post prosegue dicendo che

Dopo che nel 1997 le inondazioni a Builsa avevano distrutto moltissime case organizzò una cena per contribuire alla raccolta di fondi per le vittime. Agnes dichiara che il successo di questa iniziativa la incoraggiò a prendere parte attivamente alla politica per aiutare la gente della regione dell'Upper West. Nel 2000 aderì al New Patriotic Party (NPP) e nel 2004 partecipò alle elezioni per il seggio parlamentare della circoscrizione di Builsa North: vinse. Nel 2005 divenne membro della Commissione parlamentare per la parità tra i sessi e per l'infanzia e fu viceministro della regione dell'Upper East. Come parlamentare e membro della Commissione per la parità tra i sessi, Agnes Chigabatia ebbe un ruolo attivo nel far sì che la legge sulla violenza domestica fosse approvata. Riuscì a far erogare dal Ministero per le donne e l'infanzia dei prestiti abbordabili, in modo che le donne della sua circoscrizione potessero intraprendere un'attività economica a sostegno del loro budget famigliare.

Descrive inoltre progetti mirati all'agricoltura che puntano ad aumentare il potere delle donne nella sua circoscrizione:

Dopo aver perso il seggio nel 2009 non ha smesso di lavorare per la gente della sua circoscrizione. Al momento sta sostenendo un progetto di creazione di gruppi di donne che si impegnino in coltivazione su larga scala di arachidi, sorgo, miglio,fagioli dell'occhio, riso, ecc., oppure nella produzione di sapone e in altre attività che producano reddito.

Agnes Asangalisa Chigabatia parteciperà nuovamente alle elezioni per il seggio parlamentare di Builsa North per il New Patriotic Party. Si batte fermamente perché il settore del karité sia reso indipendente dall'industria del cacao. Poiché l'industria cosmetica è in continua crescita in Ghana e nel mondo intero, sostiene che la creazione di un settore ad hoc nel quale il karité non sia oscurato dal cacao potrebbe generare redditi importanti per il Paese e per i coltivatori. Afferma che il suo primo impegno, una volta eletta, sarà di usare parte del Fondo Comune a disposizione dei parlamentari per ingrandire la pediatria dell'ospedale distrettuale della sua circoscrizione, secondo lei troppo piccolo per i bisogni della popolazione in aumento. Secondo lei, se le madri di ogni famiglia della sua circoscrizione avranno più potere sarà la famiglia nel suo insieme a trarne beneficio e gli effetti si estenderanno all'intera società.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.


regioni del mondo

paesi

lingue