GlobalVoices in Per saperne di più »

Argentina: “basta con l'attuale governo”

Il 13 settembre, in diverse città del Paese, si sono svolti marce [es, come gli altri link eccetto ove diversamente indicato] e cacerolazos contro le politiche del governo di Cristina Fernández de Kirchner [it]. Le manifestazioni sono state convocate attraverso i social network, sui quali la gente protesta per “Giustizia, Libertà, Sicurezza, Inflazione, Restrizioni sul cambio“.

Su Facebook il gruppo “Io non ho votato Kretina, e Lei?” ha diffuso l’invito alla manifestazione, e poi ha pubblicato le immagini delle marce nei vari punti del Paese. Anche la pagina El Cipayo ha pubblicato video e foto delle mobilitazioni.

Yamil Santoro carica su YouTube un video intitolato “Argentina senza veli”, nel quale, spogliandosi, spiega perché assistere alla manifestazione di giovedi 13 settembre. Il video termina così:

“No dejes que te sigan robando tu futuro, no dejes que te sigan robando tu libertad. Resistí, vos podés”

Non permettere che continuino a rubarti il futuro, non permettere che continuino a rubare la tua libertà. Resisti, tu puoi farlo.”

Il gruppo di Facebook El anti K pubblicizza così la manifestazione:

Hoy 13 de Septiembre nos manifestamos en Plaza de Mayo y en todo el país. Pueden ver los puntos de reunión en la convocatoria y comunicarse con las personas que asistirán al evento en tu provincia. Ganar una elección no da impunidad para cometer delitos y para ocultar inflación e inseguridad ! Este gobierno debe saber que todos debemos ser escuchados ! El dia de hoy si queres compartir información con nosotros que estaremos en el evento, podes enviarnos sms al 15-6-808-9938. Demostremos que no tenemos miedo !

Oggi, 13 settembre, manifestiamo in Plaza de Mayo e in tutto il Paese. Potete trovare i punti di raccolta nel volantino di convocazione, e mettervi in contatto con le persone che prenderanno parte all'evento nella vostra provincia. Vincere le elezioni non dà l'impunità per commettere delitti e nascondere l'inflazione e l'insicurezza. Questo governo deve sapere che tutti dobbiamo essere ascoltati! Se oggi vorrai condividere informazioni con noi mentre saremo all'evento, puoi mandarci un messaggio di testo al 15-6-808-9939. Dimostreremo che non abbiamo paura!

Marcia nella città di Rosario - Immagine dell'utente Twitter @meindol

Manifestazione nella città di Rosario – Immagine dell'utente Twitter @meindol

Molti cittadini hanno commentato su Twitter le varie manifestazioni della giornata. Antonio Ledesma (@agrledes) racconta dalla città di Rosario [it]:

@agrledes: En rosario es multitudianria [sic] la convocatoria en el monumento a la bandera

(@agrledes) A Rosario la presenza presso il monumento alla bandiera è massiva.

L'utente @carteraspalermo commenta:

@carteraspalermo: Siento una profunda emocion ver gente como uno que labura 10 horas por dia , que la pelea todos los dias unida en plaza de mayo!!!!

@carteraspalermo: Sento un'emozione profonda nel vedere gente come tutti noi, che lavora 10 ore al giorno, che si dà da fare tutti i giorni, unita in plaza de mayo!!!!

Mentre si svolgeva la manifestazione, lo hashtag #SanJuan è diventato un “trend”, anche perché il presidente Cristina Fernandez de Kirchner si trovava nella provincia di San Juan [it] per l'inaugurazione di alcuni impianti industriali. La Telam, agenzia di stampa nazionale, pubblica parte del suo discorso:

“nerviosa no me voy a poner ni me van a poner”, y destacó además que Néstor Kirchner “murió de pie como un árbol y dio sus frutos: ustedes, que están de pie”.

“Non mi innervosisco né mi faccio innervosire”, e ha sottolineato anche che Néstor Kirchner “è morto in piedi come un albero e ha dato i suoi frutti: voi, che state in piedi”.

Riferendosi a questa frase, Javier (@Avetuitera) commenta:

 @Avetuitera: Desde San Juan… Kristina: Yo Nerviosa, no me voy a poner… Otra frase que denota su Soberbia… BASTA

@Avetuitera: Da San Juan… Kristina: Non mi innervosisco… Un'altra frase che denota la sua Presunzione… BASTA

D'altra parte, la notte del 13 settembre Diego Sívori (@Diegosivori) ricorda:

@Diegosivori: Hace un año el 54% le dijo sí a Cristina. Al que no le guste el resultado electoral y democrático, que espere a las próximas elecciones.

@Diegosivori: Un anno fa il 54% ha detto sì a Cristina. Coloro ai quali non piace il risultato elettorale e democratico, aspettino le prossime elezioni.

Altri hashtag che sono diventati trend sono: #cacerolazo#Cristina#13ASTA (basta).

Protesta a Buenos Aires - immagine dell'utente Twitter @Carla BHO

Protesta a Buenos Aires – immagine dell'utente Twitter @Carla BHO

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.


regioni del mondo

paesi

lingue