GlobalVoices in Per saperne di più »

Bangladesh: un cartone animato che insegna a mentire e parlare una lingua straniera?

Un cartone animato in onda su Disney Channel India [en] ha generato dibattito in Bangladesh. Il nome del cartone giapponese (doppiato in hindi) è Doraemon [en]. Si sostiene che tale cartone animato stia forzando i bambini a imparare l'hindi, linguaggio della vicina India, e li stia spingendo a dire bugie. Molti bambini del Bangladesh guardano questo cartone animato, che viene trasmesso a ripetizione.

Leggendo la storia di una madre frustrata sul blog di una mamma [bn], si capisce quanto siano impazziti per Doraemon:

Mio figlio di cinque anni non mangia se non guarda Doraemon. Non fa i compiti né va a letto per tempo se non glielo lascio guardare.

Un'altra madre ha inviato una lettera al Daily Prothom Alo [bn]:

Mio figlio di otto anni dice che non può fare i compiti solo con quello che impara a scuola. Ha bisogno di un robot come Doraemon che lo assista e risolva tutti i suoi problemi.

Questo gatto robot si chiama Doraemon. Immagine da Wikimedia. CC BY-SA

Questo gatto robot si chiama Doraemon. Immagine da Wikimedia. CC BY-SA

Doraemon [it] è un cartone animato giapponese derivato da un popolare manga. Doraemon, un robot a forma di gatto senza orecchie, viaggia indietro nel tempo dal ventiduesimo secolo per aiutare un bambino che va a scuola, Nobita Nobi. La storia comincia da qui.

Nobita è un bambino pigro che non si porta dietro nient'altro che sfortuna. Doraemon prova ad aiutarlo usando gadget del ventiduesimo secolo, che Nobita usa nel modo sbagliato finendo in guai perfino peggiori.

Le storie di Doraemon sono divertenti, ma è opinabile quanto possano essere usate a fini educativi, poiché molti dei consigli che Doraemon dà a Nobita includono barare e dire bugie.

Doraemon è trasmesso nella regione, doppiato in hindi, via satellite. A causa dell'esposizione prolungata al cartone animato, molti bambini hanno imparato a dire alcune frasi in hindi. Usano perfino l'hindi quando si rivolgono ai membri della loro famiglia invece di parlare nella loro lingua madre, il bengalese. E questo ha generato un lungo dibattito.

Molti sostengono che questi bambini stiano imparando a non fare i compiti e barare come il protagonista Nobita. Questo dibattito si sta allargando dai media più popolari ai salotti privati. Molti hanno richiesto che la trasmissione del Disney Channel venga interrotta.

Kanak Barman [bn] scrive su Somewhereinblog:

Le vittime principali del cartone animato di Doraemon sono i bambini più piccoli, che non sanno nemmeno parlare in bengalese fluentemente ma stanno imparando l'hindi con facilità. Questo rappresenta una minaccia di portata tale che se le trasmissioni del canale non vengono interrotte subito in quella fascia d'età ci saranno più bambini che parlano hindi che non bengalese. Di conseguenza questo canale dev'essere bloccato in Bangladesh il prima possibile.

D'altra parte, Shahriar Shafique [bn] di BlogBDNews24.com attribuisce la responsabilità di questa situazione alla mancanza di programmi popolari per bambini in bengalese:

Ci sono oltre 20 canali in Bangladesh ma non hanno sufficienti programmi di qualità per bambini. Per quanto mi ricordi ci sono tre buoni programmi, come Sisimpur [en], Meena [en], e Moner Kotha che vengono trasmessi da BTV qualche volta alla settimana. Anche Desh TV trasmette il cartone animato Meena e alcuni canali doppiano gli episodi di Tom & Jerry. Solo questi pochi programmi sono popolari, ma vengono trasmessi solo per brevi periodi. Per il resto della giornata ci sono solo altri programmi che hanno poca importanza per i bambini, come soap opera, notizie, talk show, programmi di cucina e talent show. Talk show incomprensibili, faccende di cucina e tragedie d'amore e romanticismo non interessano ai bambini.

Il blogger Fahmidul Haque [bn] non pensa che Doraemon possa mettere a rischio il bengalese:

Il bengalese ha una la capacità inerente di proteggersi dall'aggressione delle lingue straniere. Quando arrivò la televisione satellitare nei primi anni novanta la gente pensò che la cultura e la lingua del loro Paese sarebbero state rovinate. Ma le lingue e culture locali si adattarono ai cambiamenti. Molti canali in bengalese emersero. Quindi ora non sentiamo parlare molto di “culture aliene”. Se Doraemon sta davvero creando problemi, la soluzione più semplice è comprare i diritti della serie e trasmetterla dopo averla tradotta in bengalese.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.


regioni del mondo

paesi

lingue